#35

Mother and child on the ferry in New York City with skyline and water reflected in the windows
Tra individualità e collettività, ci dileguiamo.
La distanza tra un bambino e la città misura il senso della protezione.
Tra amore ed imposizione.
Qualunque sia l’amore e qualunque sia l’imposizione.
Tra una riva e l’altra, nello scorrere si dissolvono.
L’amore perde la sua innocenza, l’imposizione trova la necessità.
Viene il tempo del sogno e viene il tempo di vestirsi. E vengono veloci.
E’ solo il tempo di un respiro, l’attimo eterno dove ci abitiamo.
Continuamente cullati, tra le forme.
Come una barca nel grembo delle onde.