neve

Oggi cado, salto, mi butto.

La concitazione del momento, quando non sono più ancorato a terra.

In questa sospensione, un attimo cronologico ma un’ eternità psicologica, sento l’adesso.

L’adesso che ancora non è ricordo, che non si preoccupa nemmeno dell’anticipazione.

Senza passato, senza futuro. 

E’ presente solo la gravità che mi riporta a Terra.

E poi la neve.

Sono nato mentre nevicava e forse, poco prima, mi sentivo così.

(fotografia: Valtellina, Gennaio 2014)

Article link

Milano di sabato

A Milano, è soprattutto durante il sabato che si rimpicciolisce l’immobilità. Le superfici allora diventano meno confinanti e la forma osa un pò di più. Sarebbe bello lasciarle fare, le città. A ogni materia spetta la conquista del proprio spazio, diceva Bachelard.

(fotografia: Milano, Settembre 2020)

In Milan, it is mainly on Saturdays that immobility is reduced. It is on such occasions that surfaces are less confining and form becomes slightly more audacious. It would be good to let the city get on with it. It is up to every material to conquer its own space, Bachelard would say.

translation: Ann Grigg

Article link